30.ix.2015 - business

Per studiare il modello di business del distretto conciario sulla riva sinistra dell’Arno, una settantina operatori economici e dirigenti d’azienda giapponesi hanno visitato il consorzio CuoioDepur e le quello dei conciatori. La delegazione del sol levante era guidata da Kenichi Ohmae, uno dei manager più importanti del mondo. “Il viaggio degli operatori giapponesi - osserva Michele Matteoli che è anche presidente del Consorzio Conciatori di Ponte a Egola – serve a studiare l’economia regionale e nazionale attraverso incontri con le istituzioni politiche e con i rappresentanti del mondo industriale di settori economici chiave”, come appunto quello dei conciatori.