7.x.2015 - MONGOLIA

Il ministro degli affari esteri della Mongolia, Lundeg Purevsuren, avrebbe incontrato il suo omologo italiano, Paolo Gentiloni. Motivo del contatto ravvicinato e verbale intensificare le relazioni diplomatiche e soprattutto, da parte loro, potenziare il rapporto di cooperazione commerciale con l’Italia. Quel che è interessante per gli imprenditori italiani sarebbe l’opportunità di formare artigiani nel settore del pellame e del cuoio. La Mongolia è sempre stata allevatrice di bestiame, e si aprirebbe quindi un mercato interessante anche per il pellame, mentre nel resto del mondo fa gola ormai a tante nazioni, e ciò determina le attuali carenze e rincari.