31.III.2015 - MANI D'ORO

  1. In conceria lavorano anche le donne, quelle che hanno le mani d’oro. A Santa Croce sull’Arno un’azienda è la “New 88”, di Emanuela Taccini. Le cui dipendenti, tutte donne, si occupano della rifinizione di pellame e cuoio, e anche della tintura di pellicce. Ma la specialità più richiesta è tingere le pelli stampate cocco, in loco o addirittura presso le concerie che si avvalgono del servizio. Il lavoro c’è, mentre non ci sono giovani donne disposte a questo mestiere. Le abili mani di queste artigiane decorano pelli con mani d’artista, che sono poi state destinate alle grandi firme della moda, come Prada e Gucci.