27.V.2015 - protezione

  1. Così come avviene per il vino Chianti o per il lardo di Colonnata, anche le produzioni più tipiche legate a la pelle e il cuoio nel Valdarno inferiore dovranno avere il marchio Igp di Indicazione Geografica Protetta. Sarà un modo per valorizzare la loro tipicità e garantire l’eccellenza e la qualità di quelle lavorazioni che arrivano dalla provincia pisaba contro i tanti tentativi di imitazioni e di contraffazione che pullulano sul mercato in ogni parte del mondo. Un impegno che ha tra i suoi scopi principali proprio quelli derivanti dalla concorrenza sleale verso i prodotti tipici.