5.I.2015 - UN SECOLO FA

“Ma lo sapete da quanto tempo è che l’associazione dei conciatori poteva essere una sola? – racconta l’imprenditore conciario Valerio Nuti, castelfranchese, azienda MP3 a Santa Croce -. Non mi riferisco ai vari tentativi da gli anni Cinquanta e Sessanta in poi, ma addirittura da un secolo fa”. E così dicendo, mostra un documento dell’epoca. E’ lo “Statuto” della “Associazione fra gli Industriali Conciatori del Valdarno inferiore Santa Croce sull’Arno”, stampato con la copertina rossa. Un secolo passato invano, per le due attuali associazioni conciatori, quella di Santa Croce e quella di Ponte a Egola, che – pare incredibile - non riescono a mettersi insieme.