24.xII.2014 - CRITICITA'

  1. Perdono terreno la chimica-farmaceutica-gomma-plastica (-6,2%) ma anche due comparti di assoluto rilievo per la provincia di Pisa quali il pelli-cuoio (-3,7%) e le calzature (-0,4%). Insomma, anche a livello settoriale rimangono più i dubbi che certezze. È un quadro con molte incognite, quello che emerge dall’indagine condotta dall’Ufficio Studi della Camera di Commercio di Pisa sulle unità locali manifatturiere pisane con oltre 10 addetti nel terzo trimestre dell’anno 2014. Nonostante le criticità emerse nel corso dell’indagine, continua il lento miglioramento del clima di fiducia degli imprenditori industriali che, per l’ultimo scorcio del 2014, segna un saldo di meno 1 punti percentuali.