2.IV.2014 - GIUSTIZIA

  1. Dovrà pronunciarsi anche la Corte di giustizia Europea,  dopo che l’Unione nazionale industria conciaria (Unic) e l’associazione dei consumatori di articoli in pelle (Unicopel) hanno fatto causa ad alcuni commercianti di Pisa e altre località. I quali hanno messo in commercio calzature al prezzo di circa 25 euro il paio, senza la scritta indicante il paese produttore, ovvero il “Made in...”. Nella causa l’avvocato Valerio Valori di Santa Croce sull’Arno, intervenendo nell’interesse di una commerciale toscana, ha chiesto al giudice del tribunale di rivolgersi alla Corte di Giustizia per valutare la compatibilità tra la disciplina italiana e quella comunitaria.