7.IX.2013 - VANTO

  1. Inizia domani Lineapelle a Bologna, fino a giovedì. E’ sùbito d’obbligo una puntata all’area trend, dove gli espositoripresenteranno fino a 400 campionature che racconteranno dove andrà la moda nei prossimi due anni. Tanto infatti è l'anticipo che viene richiesto ai produttori, in materiali e ricerca tecnologica: vanto dei conciatori italiani, che contrastano così gli aumenti continui della materia prima e l'accaparramento da parte dei colossi del lusso che fanno "cappotto" di vitelli pregiati e soprattutto di rettili e coccodrilli. Pelle italiana dunque al top, come spiegherà a Lineapelle l'amministratore delegato della fiera e il direttore generale dell'Unic Salvatore Mercogliano, per l'orgoglio d 1.300 imprese con 18.000 addetti e un fatturato che ha toccato i 4.820 milioni di euro (di cui il 76% dalle esportazioni.