7.XI.2013 - ESEMPIO

  1. Il distretto industriale conciario è da prendere ad esempio. Infatti il Ministero dell’Artigianato del Marocco guarda alle concerie di zona puntando a replicarne gli standard produttivi. Gli ospiti hanno visitato a Santa Croce sull’Arno il depuratore Aquarno e le concerie Victoria e Lo Stivale, con le tecniche di lavorazione della pelle spiegate da Emiliano Caponi. “Siamo rimasti favorevolmente colpiti – ha affermato Naji Fakari, presidente della Camera dell’Artigianato di Fès, al direttore Piero Maccanti – dall’incontro vincente tra alta tecnologia e dimensione artigianale e dalle professionalità riscontrate a tutti i livelli produttivi”.