5.II.2013 - FINALMENTE!

  1. E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il provvedimento, atteso da trempo, su “Nuove disposizioni in materia di utilizzo dei termini cuoio, pelle e pelliccia di quelli da essi derivanti o sinonimi”. L’attuale decreto sostituisce la legge che dal 1966 ha regolato la materia, ed è più esatta e incisiva. Oltre a sanzionare i trasgressori, viene stabilito che i prodotti con lavorazione nei paesi esteri debbano indicare lo Stato di provenienza. Dunque l’etichetta dell’origine dei prodotti sarà una garanzia per il consumatore, anche a proposito di qualità e regolarità produttiva.