26.VIII.2013 - STIPENDI

  1. Il presidente del Consorzio conciatori di Ponte a Egola, Giuseppe Volpi, a proposito della fase che sta attraversando il distretto, osserva: “I tempi sono sempre più difficili e si stanno ripercuotendo anche sulla nostra attività. Per fortuna riusciamo a difenderci e a stare a galla grazie alla tenacia degli imprenditori e alle enormi capacità dei dipendenti, da sempre riconosciute dal mercato della moda, con cui manteniamo continui e saldi legami”. Poi ha sottolineato l’aspetto umano che lega l’imprenditore e il dipendente: “Qui l’azienda, e la famiglia, sono tutt’uno: prima c’è da pagare gli stipendi, poi viene il resto”.