20.IX.2012 - IN CINA

Il mondo gira. Dopo che nel corso degli anni si è assistito con timore all'invasione di scarpe a basso costo dalla Cina, oggi i ruoli s'invertono perché la borghesia cinese apprezza il made in Italy ed è disposta a spendere per calzature con le quali camminare meglio e far bella figura fin dai piedi. In numeri, nel periodo gennaio-maggio 2012 l'export di calzature italiane verso la Cina è cresciuto del 42%. Così i calzaturieri italiani andranno alla conquista dell’Oriente, con una fiera organizzata a Shanghai nella primavera 2013. Meno male che la Cina c’è, bisogna cominciare a dire.