4.X.2012 - OCCUPAZIONE

I circa 12 mila posti di lavoro nel distretto conciario di Arzignano, sono scesi ad appena 9 mila in quattro anni. E circa 200 lavoratori sono in cassa integrazione e mobilità negli ultimi tre mesi. Cinque aziende hanno appena cessato l'attività. La crisi iniziata nel 2008 continua a mordere, con la crescita della disoccupazione ordinaria, salita di oltre il 20% rispetto al 2009 quando il mercato conciario toccò uno dei momenti più critici. Tutto questo, però, in controtendenza con le ordinazioni positive dei grandi gruppi conciari arzignanesi, il cui mercato positivo fa fortunatamente crescere anche l'occupazione manifatturiera.