19.I.2012 - LIBERALIZZAZIONI

“I giovani italiani devono essere messi al centro delle politiche di liberalizzazione allo studio del Governo, con misure che rendano più semplice avviare un’impresa e premino la produttività e il merito a scapito delle rendite di posizione”. Ha parlato chiaro il fiorentino Jacopo Morelli, 37 anni, presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria. L’occazione è stata un incontro con gli allievi della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa (a cui hanno partecipato anche il rettore Maria Chiara Carrozza e il direttore dell’istituto di management, Marco Frey). “La paura del cambiamento deve essere superata dalla consapevolezza che i sacrifici che facciamo oggi serviranno a costruire un paese più forte e competitivo nei prossimi vent’anni.