28.X.2011 - I TEDESCHI

Il mercato tedesco torna ad essere la locomotiva d’Europa, perché anche nei momenti di crisi essi non hanno sminuito il prodotto, tenendo duro su qualità e moda. Alla conceria Dallas i clienti tedeschi, con il rappresentante che fa interprete, avevano accerchiato Giovanni Catastini. “Sono interessati – racconta il figlio Cristiano – a vitelli, aggiornati con trattamento cera, che consentono poi di lavorare le scarpe finite e quasi personalizzarle. La strada è questa: pelle con poca rifinizione e molta maestrìa artigianale, anche per spazzolarle”.