11.X.2011 - COOPERAZIONE

Cooperazione internazionale. Le concerie toscane hanno bisogno di buon pellame grezzo, da trasformare in pelli di moda. Così una delegazione africana (Kenya, Sudan, Uganda, Zambia e Zimbawea) s’è incontrata nella sede dell’Assoconciatori di Santa Croce sull’Arno, con il presidente Franco Donati, e con il suo omologo del Consorzio di Ponte a Egola, Attilio Gronchi. I contatti con le aziende sono stati una sessantina, da sviluppare. La delegazione ha visitato le concerie Incas, Querce, Samanta, Settebello, e il depuratore Aquarno, apprezzando anche il trattamento dei reflui conciari.