31.I.2011 - TRATTATIVE

E’ possibile che avvengano nuovi contatti tra le parti nel mese di febbraio, un po’ di lavoro c’è e la tensione non serve a nessuno. Le trattative per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro del comparto conciario si sono interrotte il 12 gennaio scorso. Tra i punti di rottura, il mancato accordo sugli aumenti salariali, sulla flessibilità e anche sull’assenza per malattia dei lavoratori. Su tali questioni, le posizioni di imprenditori e sindacati sono distanti. Da qui la decisione di proclamare l'attuale stato di agitazione dei lavoratori del comparto concia.