4.I.2011 - SPINTE

Le prospettive per l’anno 2011 sono positive, per l’Unic del presidente Graziano Balducci, spinte dalle buone previsioni della manifattura cinese. Dall’Europa si attendono conferme dai clienti tradizionali (Germania, Spagna, Francia) e dalle delocalizzazioni italiane (Romania, Tunisia). Frattanto i risultati dei distretti conciari italiani sono in rialzo uniformemente. In Toscana, il distretto industriale di Santa Croce sull’Arno primeggia nell’export +16,4 %, davanti ad Arzignano e al Veneto +28,1%, e a Solofra e la Campania +27,7%. Mentre per fatturato sono testa a testa il Veneto +16,5% e la Toscana +16,4%, ma anche la Campania +15,7%.