25.XI.2009 - ATI

“In altri distretti, come a Sassuolo per la ceramica, stanno nascendo una serie di Ati (Associazione temporanee d’impresa) che raccolgono fino a 60-70 aziende tra grandi e piccole, ma della medesima filiera, per avviare innovazione di prodotto e di processo, ricerca, internazionalizzazione”. Si esprime costruttivamenteRossella Giannotti, presidente dell’Assa contoterzisti. Ovvero essere in grado di gestire la crisi economico-produttiva, a vantaggio dei soggetti coinvolti. Con una progettualità concreta, che va oltre la semplice crisi di consumi.