21.III.2009 - CUOIO

Il cuoio soffre più della pelle. Per Emanuela Fiammelli Volpi, presidente a Ponte a Egola del Consorzio Vero Cuoio Italiano, sono in crisi la scarpa elegante con la suola in cuoio, l’arredamento e la nautica. “Nei primi mesi di quest’anno, rispetto allo stesso periodo del 2008, la produzione è diminuita del 30%. Se il confronto lo facciamo con il 2007, quando le cose andavano decisamente meglio, siamo a meno 50%. Le aziende hanno dovuto ridimensionare la produzione”. Ma l’eccellenza del prodotto, conosciuto nel mondo - è sicura - farà ripartire la produzione quando la macchina dei consumi riprenderà a marciare.