22.I.2009 - ATTESA

Il primo semestre del 2009 andrà produttivamente a fasi alternate? “E’ una crisi è mondiale, comprese Cina e India, mentre nel manifatturiero italiano si teme un ulteriore calo del 15% della produzione — risponde Attilio Gronchi, presidente del Consorzio conciatori di Ponte a Egola —. Impossibile, credo, che nel breve termine possa tornare a sorridere il comparto pelle e cuoio. Ritengo che sarà necessario aspettare l’ultimo scorcio di quest'anno oppure i primi mesi del 2010, affinché ripartano i consumi: a quel punto anche il conciario riprenderà la produzione”.