13.II.2009 - SPIRALE

Come si esce dalla crisi del conciario-calzaturiero? “Cominciando a potenziale la domanda interna – sostiene Osvaldo Ciaponi, che è presidente del Distretto industriale di Santa Croce sull’Arno, dopo l’incontro con imprenditori, forze sociali e istituzioni locali -. Ciò per evitare che si inneschi la spirale: calo dei consumi = crisi produttiva = conseguenze sull’occupazione = ulteriore calo dei consumi = ulteriore accentuazione della crisi produttiva, che avrebbe durata e conseguenze inimmaginabili”. La proposta scaturisce da un’analisi della crisi che sta ormai investendo anche l’area pelle.