16.V.2008 - RUSSIA

La Russia , che in passato vendeva il pellame grezzo, ora acquista il conciato. Ciò sta rivelandosi un traino, e alleggerisce in qualche maniera sia il raffreddamento del mercato cinese, sia una sensibile battuta d’arresto nelle ordinazioni delle firme, che sono state per anni l’àncora di salvezza. Osserva Alessandro Francioni, presidente dell’Assoconciatori a Santa Croce sull’Arno: “Le commesse per il prossimo invernale sono arrivate e stanno arrivando. Ma non si lavora a pieno ritmo, e con l’incertezza se questo piccolo trend positivo sarà un’onda lunga o se arriverà alle ferie estive”.