29.V.2008 - QUOTE

"Le concerie non hanno perso quote di mercato, ma è la domanda che si è contratta", osserva Alessandro Francioni, lucido presidente dell'Associazione Conciatori a Santa Croce sull'Arno. In effetti la pelle lavora, ma in difesa, vive alla giornata, utilizza al massimo la flessibilità, e ricorre a pieno ritmo all’interinale. Il comparto ha il freno a mano tirato, perchè il quadro internazione è alle prese con il petrolio che marcia a colpi di record, l’inflazione che galoppa,  le materie prime con i prezzi impazziti. Non può durare.