4.VI.2008 - FANGHI

Il depuratore Cuoiodepur a Ponte a Egola, del cui consorzio č presidente l'imprenditore conciario Giovanni Tempesti - anche nell'anno 2007 ha ottenuto "il totale riutilizzo dei fanghi, attraverso la produzione di fertilizzanti derivati dal pellicino integrato". Inoltre l’oculata gestione ha consentito di limitare notevolmente il dirompente effetto economico a fronte della grossa riduzione degli scarichi di produzione. Dunque una doppia efficacia nei risultati: sia della depurazione, sia di impatto ambientale.