25.2008 - MODELLO

Conceria uguale inquinamento? Non più; una ricerca dell’Unic conciatori, di cui è presidente l’imprenditore Graziano Balducci, attesta che “ogni conceria dedica il 2,35% del fatturato alla prevenzione e  riduzione dell’impatto. Ha ridotto i consumi idrici, con fabbisogni complessivi 20 volte inferiori ad altre industrie, ha eliminato quasi completamente le sostanze inquinanti dagli scarichi, concorre con i depuratori consortili alla depurazione civile. Raccoglie in maniera differenziata il 95% dei residui prodotti e ne ricicla oltre il 72%”. Un modello di eccellenza.