22.I.2008 - INASPETTATI

  L'industria conciaria ha un’attrattiva su i giovani: il 28% dei lavoratori ha meno di 35 anni, e il 55% meno di 45. E vanta un forte attaccamento della manodopera: il 58% è in azienda da più di 10 anni, e il 30% da più di 20. Lo evidenzia uno studio dell’Unic, di cui è presidente l’imprenditore Graziano Balducci di Castel franco di Sotto. Nel rapporto si legge inoltre che nel quadriennio 2003-2006 gli infortuni sono calati del 23 per cento e le malattie professionali del 57 per cento. Dati inaspettati, ma in conceria ormai si lavora con il càmice bianco.