20.XII.2008 - IL TUBONE

Gli attuali impianti di depurazione industriale e civile, Aquarno a Santa Croce sull'Arno e Cuoiodepur a Ponte a Egola, diventeranno i più grandi d'Italia e meglio avanzati tecnologicamente. E depureranno anche i reflui della Valdelsa, della Valdera e della Valdinievole. Il progetto cosiddetto tubone costerà 161 milioni di euro, finanziati in grossa parte da soggetti pubblici, ma anche da privati, con il coinvolgimento delle concerie. Così dall'anno 2015 le imprese ridurranno i prelievi di acqua di falda, e utilizzeranno le acque depurate.