8.IV.2008 - CE.SE.CA.

Filiere sempre più “ecologicamente corrette” sono sollecitate da consumatori “eco-consapevoli”, i quali hanno imparato a scegliere e preferire stile, qualità e marchi che dimostrino sensibilità imprenditoriale e rispetto per l’ambiente. Ecco perché sta decollando il progetto della Carta di identità della calzatura, promossa dal ministero dell’ambiente e dalla Cciaa di Lucca, in collaborazione con Ce.Se.Ca. Centro Servizi Calzaturiero a Segromigno. Così i consumatori potranno effettuare - grazie ad un motore di ricerca on line - il controllo della calzatura acquistata.