9.XI.2007 - LIBERALIZZARE

Oggi l’Unione nazionale industria conciaria (Unic) chiederà a Roma al ministro della funzione pubblica Luigi Nicolais di liberalizzare la Stazione Sperimentale pelli (Ssip), ente pubblico incaricato di fare attività di ricerca e formazione per il settore conciario nazionale. “Attualmente il consiglio di amministrazione – spiega Graziano Balducci - è composto da sei rappresentanti privati e da tre pubblici, mentre noi vorremmo che questi ultimi fossero ridotti a uno soltanto, in modo da migliorare il potere decisionale”. Le richieste di Unic mirano anche a rendere fruibili circa 7 milioni di euro accantonati dalla Stazione Sperimentale, attualmente bloccati dai vincoli della finanza pubblica cui l’ente è assoggettato.