20.XI.2007 - GUANACO

Vitelli e croste per piccola e grande pelletteria, pellame che scurisce ma non stinge ed è una novità tecnica di rilievo perché si fa senza stampa. “E’ un imput sul contrasto lucido/opaco, dal pellame povero a costare più di quelli ricercati” osserva Enrico Mazzanti, della conceria Guanaco di Santa Croce sull’Arno. E Fabio Boldrini aggiunge “Abbiamo costruito una collezione, il concetto è simile ad altri ma unico perché naturale, e non stampato”. Il vitello è insuperabile, la crosta consente di mantenere un giusto rapporto qualità prezzo. Info: guanaco@leonet.it