22.II.2007 – BALZO

Particolarmente interessante per i calzaturieri del Distretto industriale di Santa Croce sull’Arno si sta rivelando il mercato russo: l’export di calzature dall'anno 2000 ad oggi ha fatto un balzo, passando da un fatturato di 688 mila euro agli attuali 3 milioni (+ 350%). Sta guardando di nuovo con interesse alla scarpa pisana anche il mercato americano dove il prodotto lusso incontra i favori della clientela; per contro, in leggera flessione il mercato Ue. La locomotiva del settore č la bella scarpa, che sta andando forte sui principali mercati internazionali.