20.XII.2007 - STRATEGIA

Grandi risultati sulle maleodoranze sono stati annunciati dall’Arpat di San Romano, tramite il responsabile, ingegnere Antonio Spinazzola. Nell’anno 2007 sono scomparse anche le proteste relative ai cattivi odori provocati da piccoli impianti di pre-trattamento dei liquami a 13 grosse concerie. Tali impianti consentono alle aziende di ridurre i costi della depurazione, ma nell’anno 2003 determinavano talvolta cattivi odori nell’aria. Pertanto l’amministrazione comunale, l’Arpat e il Consorzio Conciatori di Ponte a Egola si impegnarono, per quanto di competenza, in un progressivo miglioramento ambientale. La strategěa ha funzionato.