2.IX.2006 – DEBOLE

"Un euro vale circa 1,25 dollari e ciò fa sì che la pelle conciata in Toscana, sia pure di grandissima qualità e adatta soprattutto al mondo della moda, finisca fuori mercato a livello internazionale". A pronunciarsi chiaramente è un imprenditore di Santa Croce  sull'Arno. Che prosegue: "Ci sarebbero ottimi presupposti per le imprese conciarie toscane che fanno della qualità il loro valore aggiunto, ma il dollaro debole nei confronti della moneta unica europea frena lo sviluppo commerciale tra il comprensorio del Cuoio e le richieste dal l'estero".