9.X.2006 – AL PLASMA

La Stazione sperimentale pelli ha milioni di euro accantonati dai conciatori, ma non può utilizzarli. O li utilizza in ricerche poco funzionali alle esigenze produttive. Deve essere privatizzata, sollecita l'Unic. E Franco Donati, membro della giunta Ssp, aggiunge. "A Napoli rimarranno studi teporici a largo raggio. Ma nelle sedi regionali, come Santa Croce sull'Arno, ci dovrà essere stretta collaborazione con le concerie per risolvere le problematiche locali". Si pensa all'utilizzo di tecniche al plasma, per l'impermeabilizzazione della pelle.