24.XI.2006 – TOMAIE

Non si trovano più tomaifici, in zona. Oppure lavoranti artigiane, per il calzaturificio. E così il Pakerson, di Cerreto Guidi, sta per aprire - questione di giorni - uno stabilimento a Subotica, in Serbia: dove verranno prodotte tomaie e scarpe artigianali di fascia media, destinate ai mercati del nord del continente. La nuova azienda avrà 150 dipendenti; Antonio e Andrea Brotini fanno la spola per il taglio inaugurale del nastro. La finalità dichiarata è internazionalizzare la produzione, non certo delocalizzare l'azienda-madre che è nella fascia alta del Made in Italy.