6.XI.2006 – ASSUNZIONI

Il settore conciario continua ad assumere. E non in forma "precaria". Pur in presenza della ciclicità dei mercati, che coinvolge, di conseguenza, lo stesso mercato del lavoro per far fronte a situazioni imprevedibili. Lo rileva Claudio Gufoni, consulente del lavoro allo studio Spalletti di Santa Croce sull'Arno. "Da una mia specifica verifica sul settore conciario, che ha interessato circa duecento aziende tra concerie e lavorazioni conto terzi, per l’anno 2005 - osserva - emergono questi numeri: 728 assunzioni di cui 240 a tempo determinato e 87 assunti dalla mobilità (che, per prassi, vengono assunti solo a tempo determinato). 32 di tutte queste assunzioni a termine sono state poi trasformate a tempo indeterminato".