1.VII.2006 - SALDO ATTIVO

Nonostante che per il quinto anno consecutivo, sia i dati di produzione sia di export risultino decisamente negativi, il patrimonio calzaturiero non merita di essere disperso. “Infatti frutta al nostro Paese un saldo attivo - ha detto ieri a San Miniato il presidente Anci Rossano Soldini ai giovani imprenditori calzaturieri -. Dopo i 3,6 miliardi di euro del 2004, nel 2005 il saldo in valore (seppure in calo dell’11,1%) ha registrato un attivo di 3,2 miliardi di euro. In un’Italia che nel 2005 ha chiuso con un passivo della bilancia commerciale di oltre 10 miliardi di euro, il calzaturiero rappresenta da sempre una delle poche positive eccezioni”.