2.I.2006 – PROSPETTIVE

“Le prospettive sul 2006, per noi che facciamo concia al cromo, saranno di stallo nei primi mesi, per poi migliorare da marzo con la ripresa della produzione invernale - osserva Massimo Banti del Gruppo Alba di Ponte a Cappiano -. Esiste un problema legato alla perdita di commesse da parte dei calzaturifici italiani, sostituito da un aumento della quota dell’export. Infatti, la produzione calzaturiera si č spostata in Cina, Vietnam e Corea. Avere trovato buoni referenti in quelle nazioni ci ha permesso di effettuare un +10% nel 2005”.