22.XII.2006 – FANGHI

Nell'anno 2007, l’Arpat proseguirà il controllo delle attività conciarie per l’aspetto della gestione degli scarti di origine animale. L’attività di controllo relativa all’utilizzo dei fanghi in agricoltura prevederà, infatti, specifici programmi di ricerca e studio, insieme al Cnr, sull’impiego dei fanghi conciari del Consorzio Cuoiodepur di Ponte a Egola per la produzione di fertilizzanti. Inoltre, ma stavolta con l’Università di Pisa, la collaborazione sarà relativa all’impiego dei fanghi di depurazione civile di Acque Spa in agricoltura, e anche per la produzione di energia.