7.XII.2006 – ARREDAMENTO

La pelle al vegetale, quella dell’omonimo Consorzio che a Ponte a Egola - presieduto da Paolo Quagli, raggruppa 28 concerie - sta conquistando anche l’arredamento. Un mercato nuovo, in cui la pelle al vegetale è ideale per arredare la casa. La sua morbidezza e al tempo stesso resistenza la rendono particolarmente adatta per realizzare pezzi d’arredamento di pregio: non solo poltrone e pouff, ma anche i tappeti, veri e propri pezzi unici dal sapore antico. Aziende come Frau, Cassina, Zanotta, Ti Erre Salotti,  Baxster,  la includono nelle loro collezioni, offrendo al pubblico prodotti di alta qualitè e grande bellezza.