4.X.2005 – SEGNALI

Nel comparto del cuoio ci sono segnali di ripresa che vanno concretizzandosi. “Le tendenze della moda, in passato, ci hanno penalizzato – osserva Sandro Seli, dell’omonimo cuoificio a Ponte a Egola, ex presidente del Consorzio conciatori -. Nei campionari delle scorse stagioni molte scarpe da donna avevano tacchi di plastica colorati. Ora le ultime linee ripresentano tacchi in legno fasciati con strisce di cuoio. Si tratta di quantità di pellame non particolarmente significative,  ma indicative del fatto che sostanzialmente la situazione sta cambiando”.