29.III.2005 – CINTURE

Un’area felice, o meno preoccupata, è la pelle per cinture di moda. “Il nostro segmento risulta essere un po’ al di fuori della crisi che attanaglia il settore. In generale, però, crediamo che il mercato possa offrire buoni spunti, perché il ribasso del dollaro sull’euro sta diventando un fattore con cui convivere, e perché il grezzo, da un po’ di tempo a questa parte, ha prezzi contenuti”, osservano alla conceria Lloyd di Santa Croce sull’Arno. “In una fase come questa è importante definire bene l’articolistica, per evitare errori che possano compromettere la stagione”.