26.VII.2005 – FRIENDLY

La moda futura della concia ha un cuore antico. L’ha detto la stilista Antonella Bertagnin nella sede di Assoconciatori a Santa Croce sull’Arno: “E’ un concetto di rottura con il recente passato, fatto di corse sfrenate per emergere e distinguersi dagli altri con una visione del mondo dall’alto che però ci vede incerti e timorosi. Da qui una filosofia adattata alla moda, in special modo alla pelle, che esige un ritorno alle certezze e alla spiritualità con la riscoperta della qualità della vita e un uso friendly, amichevole, non invasivo dei materiali”.