20.VI.2005 – ITALIANO

Il direttore di Associonciatori, Piero Maccanti ha visitato a Canton, in Cina, una struttura che l’anno scorso conteneva gli show room di cinquecento calzaturifici, mentre adesso ne ospita mille. “Alle aziende cinesi servono pelli entro venti giorni dall’ordinazione – racconta - ma i rappresentanti hanno affermato di avere anche estrema necessità di proporre calzature di fascia medio alta, realizzate con la pelle italiana e prodotte in Italia. Si aprono dunque grandi possibilità, sia per i conciatori sia per i calzaturieri, con clienti che hanno un discreto reddito e sono disposti a spendere cifre importanti”.