7.I.2005 – HA RETTO

L’anno 2005 sarà decisivo per il settore conciario, fin dai primissimi mesi. Lo sostengono gli imprenditori, che aspettano la tanto attesa inversione di tendenza: “In un quadro produttivo critico, e pesante per il diminuito fatturato, ha pesato l’assenza di politiche di sostegno al settore conciario”, rilevano. Tuttavia sono d’accordo con ciò che ha detto Damiano Ciurli, da 25 anni direttore del Consorzio conciatori di Ponte a Egola: “La crisi c’è ancora, ma forse il peggio è passato. E finora il sistema, nel suo complesso, ha retto”.