24.XII.2005 – L’ANNO DEL VITELLO

I conciatori guardano già all’anno nuovo. “E’ una stagione importante, quella che viene, e che dovrebbe cominciare a febbraio/marzo – osserva il dott. Attilio Gronchi, presidente del Consorzio a Ponte a Egola -. Potrebbe ancòra farla da padrone il vitello; e anche il bufalo, il vegetale in genere, dunque il prodotto che si fa in questo distretto industriale. Naturalmente, rivisitato e corretto. Il vitello ha effetti morbidi e naturali, anche vegetalizzati; queste sono le linee portanti in cui abbinare alla grande qualità la nostra creatività”.