1.III.2004 – SPIRAGLI

“Il lavoro in America c’è. E’ l’euro alto che ci spiazza su quel grande mercato”. Così il giovane imprenditore Jacopo Gronchi (conceria Samanta di Ponte a Egola) racconta la missione Natural Sensations della Vera pelle conciata al vegetale a New York, che sarà nelle vetrine delle boutiques invita dell’autunno inverno 2004-05. In effetti negli Stati Uniti c’è attenzione per il pellame di comfort e di moda insieme, con cui realizzare borse, cinture, scarpe. Un altro incoraggiante spiraglio, anche perché la stagione invernale è quella che più conta.