9.III.2004 – RECUPERO

Le difficoltà sul tradizionale mercato dell'export, gli Stati Uniti di per sé in stallo, e l’euro in crescita rispetto al dollaro, sarebbero le cause della flessione nel comparto calzaturiero. Ma anche la concorrenza della Cina avrebbe un peso rilevante. E’ la lucida analisi del Consorzio Calzaturieri a Santa Maria a Monte, dove però si guarda anche alle previsioni “che danno per sicura una ripresa economica nei paesi europei per la seconda metà del 2004. E ciò dovrebbe significare un recupero dell’esportazione verso Germania, Gran Bretagna e Francia”.