31.V.2004 – UN SEGNALE

Cauto segnale d’ottimismo alla conceria Maiora di Ponte a Egola. “Il momento resta delicato – osserva il titolare Fabrizio Ciampalini - la congiuntura è sfavorevole, ed attendiamo che si ricomponga un quadro internazionale stabile, in grado di ridare fiato all’economia. La situazione generale va al di là delle nostre effettive capacità d’intervento. Però è proprio in questi momenti che si cercano soluzioni nuove e alternative. Non dobbiamo rimanere con le mani in mano sperando che prima o poi ci sia una ripresa”.